NEWS

L'Industria della Gomma intervista l'Ing. Regazzoni

I sistemi di visione artificiale sono entrati a far parte oramai da diversi anni nel contesto industriale con la finalità di migliorarne i processi riducendo al minimo i rischi di errore. Per questo motivo, sul numero di Gennaio/Febbraio de L'Industria della Gomma, l'Ing. Mario Regazzoni risponde ad alcuni interessanti quesiti sul settore e sull'evoluzione tecnologica di UTPVision. 

 

 

Grazie a una nuova tecnologia di Intelligenza Artificiale puntiamo a rivoluzionare il paradigma di elaborazione delle immagini e cernita dei pezzi” - Ing. Mario Regazzoni

La novità più rilevante è senz'altro rappresentata dall’integrazione di algoritmi di Intelligenza Artificiale all'interno delle macchine di ispezione visiva UTPVision, cosa che consente di avere a disposizione una tecnologia che supera le modalità tradizionali di gestione dei controlli, basate sostanzialmente sull’inserimento da parte dell’operatore di soglie per discriminare le eventuali difettosità superficiali del prodotto. Il nuovo approccio mediante Intelligenza Artificiale si è dimostrato più robusto perché si slega dalle variabili di ambiente e/o di processo che rendevano necessari successivi adeguamenti della macchina in termini di regolazione delle soglie impostate per il controllo. Grazie all'Intelligenza Artificiale ora la macchina è in grado ora di identificare “oggetti” (aventi caratteristiche di forma definite) e/o difetti superficiali (con caratteristiche di forma non definite) mediante semplici immagini di esempio. L’operatore procede col raccogliere una serie di immagini campione significative del difetto, o della caratteristica da rilevare, e mediante la così detta procedura SVL (SuperVised Learning) addestra la macchina a discriminare o a classificare secondo le proprie necessità.

 

Quali sono le previsioni sull'andamento del mercato delle macchine per la trasformazione della gomma? 

Quali le novità tecnologiche in arrivo nel 2020?

Sono solo alcuni alcuni degli altri temi affrontati nel corso dell'intervista, che può essere letta integralmente nel pdf allegato. 

 

Clicca qui per scaricare il pdf con i dettagli